Che Guevara

Citazione di Sartre:

Innanzitutto era insolita l'ora del nostro appuntamento: la mezzanotte. Attraversando la sala, benché fosse pienamente illuminata, ebbi la sensazione di esser salito su un treno prima dell'alba e di trovarmi in uno scompartimento di gente addormentata . Si aprì una porta. Simone de Beauvoir e dio entrammo e quell'impressione scomparve.

Un ufficiale dell'esercito ribelle, coperto da un basco, mi aspettava: aveva la barba e i capelli lunghi come i soldati che erano all'ingresso, ma il volto limpido e sereno mi parve mattiniero. Era Guevara. Quei giovani [Guevara e i suoi compagni] tributano un culto discreto all'energia, tanto amata da Stendhal. Non si creda però che ne parlino, che ne ricavino una teoria. Vivono l'energia, la praticano, forse la inventano: si dimostra negli effetti, ma essi non pronunciano una parola al riguardo.

La loro energia si manifesta. ... quasi arrivano a ripetere la frase di Pascal: "È necessario non dormire". Si direbbe che il sonno li abbia abbandonati, che anch'esso sia emigrato a Miami".
Siate sempre capaci di sentire nel più profondo di voi stessi ogni ingiustizia commessa contro chiunque in ogni parte del mondo.

Dov'è Wita?

E’ evidente che Wita era con loro, la conoscevano,la manipolavano e la manifestavano. Nel Basco, evidentemente risiede l’amuleto,infatti non si separava mai da questo,addirittura si narra che anche la notte quando riposava era solito a dormire indossandolo.

Letture: 1530
cookies policy